Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.aiasu.it/home/plugins/system/devicookieinfo/devicookieinfo.php on line 58

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.aiasu.it/home/plugins/system/devicookieinfo/devicookieinfo.php on line 86
Statuto

Statuto

Statuto

ART. 1 - DENOMINAZIONE, SEDE E DURATA

Si è costituita in Roma, una libera associazione, d'iniziativa scientifico culturale a carattere internazionale tra studiosi ed operatori nel campo delle scienze umane applicate denominata: "Associazione Internazionale per le Applicazioni delle Scienze Umane" (AIASU), in inglese: "International Society of Applied Human Science" (ISAHS).
La sede sociale è in Roma, Via Reno n. 22.
La durata dell'Associazione è stabilita in anni 50 e potrà essere prorogata con deliberazione dell'Assemblea.
L'associazione può essere sciolta dall'Assemblea dietro deliberazione di almeno i 4/5 degli associati.

ART. 2 - SCOPI

L'AIASU ISAHS è un'associazione a carattere internazionale ed ha lo scopo di promuovere l'interdisciplinarietà e l'integrazione fra le scienze umane per favorirne le applicazioni positive alla vita individuale e sociale dell'uomo.
L'Associazione è fondata su una concezione generale che intende la scienza al servizio dell'umanità nel rispetto della dignità e dei diritti dell'uomo e nella prospettiva della pace, dello sviluppo, della comune conoscenza e della collaborazione tra i popoli.
In tale prospettiva, l'associazione privilegia la collaborazione con le organizzazioni internazionali e con le istituzioni nazionali e con altre associazioni nazionali ed internazionali che perseguono e/o condividono principi analoghi.
In relazione al raggiungimento degli scopi generali dell'associazione, l'AIASU ISAHS si propone di svolgere le seguenti attività:

  • Promozione, coordinamento, ed assistenza tecnica nella realizzazione di ricerche e nell'approntamento di metodologie nei campi scientifici di interesse.
  • Assistenza e consulenza nella progettazione, attuazione e realizzazione di progetti operativi nel campo delle scienze psichiche e comportamentali.
  • Ricerca, raccolta, diffusione e scambio di informazioni scientifiche per mezzo di attività editoriali e culturali; promozione di seminari, conferenze, gruppi di lavoro e congressi sia a livello nazionale che internazionale.
  • Assistenza alla realizzazione di interventi mirati e di progetti finalizzati ed applicativi nei paesi in via di sviluppo, in modo da favorire la diffusione di conoscenze tecniche e di metodologie nei campi di interesse.

In particolare, l'associazione opera promuovendo, organizzando e coordinando progetti di studio e di ricerca, iniziative di rilievo culturale e sociale, ed assistendo le istituzioni nella realizzazione di programmi applicativi, attraverso le proprie attività di analisi dei problemi e l'individuazione e l'indicazione dei mezzi tecnici, scientifici ed operativi necessari per la loro soluzione.

ART. 3 - MEZZI FINANZIARI

L'associazione non ha scopo di lucro. 
Per il perseguimento dei suoi scopi istituzionali l'ISAHS AIASU si avvale delle seguenti risorse finanziarie:

  • Quote d'associazione pagate dai soci all'atto d'iscrizione e quote annuali;
  • Quote una tantum pagate dagli associati sostenitori;
  • Lasciti e donazioni sia in denaro che in natura che provengono all'associazione sia da enti che da privati.
  • Contributi che giungono da enti di stato nazionali e stranieri;

Salva l'osservanza delle disposizioni di legge esistenti in materia, la competenza ad accettare lasciti e donazioni, spetta al Comitato Direttivo che delibera in maggioranza.
Gli esercizi finanziari si chiudono al 31 giugno di ogni anno.

ART. 4 - MODALITA' D'ASSOCIAZIONE

Sono contemplate le seguenti modalità d'associazione:

  1. Socio Ordinario
  2. Socio Straordinario
  3. Associato Sostenitore
  4. Socio Onorario

4.1) SOCI ORDINARI

I Soci ordinari sono ammessi a far parte dell'associazione dopo aver compilato e presentato al Comitato Direttivo, apposita domanda corredata da breve "curriculum vitae".

Il comitato direttivo accetta o rifiuta, a maggioranza l'iscrizione come socio ordinario in base alla valutazione dei titoli del soggetto che attestino il possesso da parte del richiedente delle qualità morali, culturali e professionali necessarie ad una convinta e disinteressata adesione ai principi ed agli scopi dell'associazione.

Ai soci ordinari è richiesto altresì di aver svolto una delle seguenti attività:

  • Attività di ricerca scientifica
  • Attività professionale nel campo delle scienze umane, psichiche e comportamentali applicate
  • Attività politico sociale svolta con particolare attenzione al campo delle scienze psichiche e comportamentali applicate
  • Attività di divulgazione scientifica
  • Attività di socio straordinario dell'associazione svolta per almeno due anni

4.2) SOCI STRAORDINARI

I Soci straordinari sono ammessi a far parte dell'associazione dopo aver compilato e presentato apposita domanda al Comitato Direttivo.
La qualità di socio straodinario è subordinata all'accettazione da parte del richiedente, dei principi, degli scopi, dello statuto e del regolamento dell'associazione.
I Soci straordinari che lo desiderino, dopo due anni di adesione all'associazione in tale ruolo possono rivolgere domanda al comitato direttivo per ottenere la qualifica di socio ordinario.
Il comitato direttivo decide a maggioranza l'eventuale conferimento di tale qualifica.

4.3) ASSOCIATI SOSTENITORI

Gli associati sostenitori possono far parte dell'associazione in tale ruolo semplicemente pagando una o più quote di sostegno alle iniziative dell'associazione di cui condividono le finalità.
La qualità di associato sostenitore non è subordinata alla presenza di requisiti nè alla necessità di domanda al comitato direttivo.

4.4) SOCI ONORARI

La qualifica di socio onorario è attribuita dal Comitato Direttivo a persone che si siano particolarmente distinte nell'operare per la realizzazione degli scopi che l'associazione pone a sua ragione d'essere.
La segnalazione al Comitato Direttivo può pervenire da singoli soci ordinari, dal comitato degli esperti e dal Comitato dei garanti.

ART. 5 - DIRITTI E DOVERI DEI SOCI E DEGLI ASSOCIATI

I Soci Ordinari, straordinari ed onorari hanno il diritto di partecipare alle attività dell'associazione secondo le modalità previste dal regolamento, di ricevere le pubblicazioni periodiche informative edite dall'Associazione, e di usufruire di tutte le prerogative e facilitazioni derivanti dalla qualità di socio.
I Soci ordinari e quelli straordinari sono tenuti al pagamento di una quota d'iscrizione e di una quota di associazione annuale nell'ammontare che è fissato dal Comitato Direttivo.
Gli associati sostenitori hanno il diritto di ricevere le pubblicazioni periodiche dell'associazione nel caso che le quote pagate raggiungano un valore minimo il cui ammontare è fissato dal Comitato Direttivo.

ART. 6 - PERDITA DELLA QUALITA' DI SOCIO O DI ASSOCIATO.

La qualifica di socio Ordinario, Straordinario, Onorario dell'AIASU ISAHS si perde in caso di:

  • scioglimento dell'associazione;
  • morte;
  • dimissioni scritte e fatte pervenire al comitato direttivo o per presentazione diretta o per lettera raccomandata.
  • morosità persistente nel pagamento delle quote per un periodo superiore ai 24 mesi, (in questo caso il provvedimento di decadenza viene comunicato al Socio almeno tre mesi prima della sua effettività e può essere sospeso ed annullato dal pagamento parziale o totale delle quote dovute).
  • espulsione per comportamento incompatibile con la qualità di socio dell'AIASU ISAHS. Tale provvedimento può essere assunto dal Collegio dei Probiviri a cui il socio è deferito dal comitato direttivo.
  • Il socio entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento di espulsione, può ricorrere contro di esso appellandosi alle decisioni dell'Assemblea la quale può riammetterlo o confermarne l'espulsione con votazione a maggioranza dei 3/4.

Le fattispecie di comportamento incompatibile sono:

  • Comportamento contrario ai principi ed agli scopi dell'associazione;
  • Comportamento disonesto, calunniatorio, subdolo o distruttivo nei confronti dell'associazione;
  • Comportamento criminale sanzionato da condanna penale definitiva.

ART. 7 - ORGANI SOCIALI

Gli Organi Sociali dell'AIASU ISAHS sono i seguenti:

  1. L'Assemblea generale dei soci ordinari, straordinari e onorari
  2. Il Comitato Direttivo
  3. Le Commissioni nazionali
  4. Il Collegio dei Probiviri
  5. Il Collegio dei garanti
  6. Il Collegio degli Esperti
  7. I Revisori dei Conti

ART. 8 - L'ASSEMBLEA GENERALE

L'Assemblea generale è costituita da tutti i soci. Ogni socio ha diritto ad un voto purchè non sia in mora con il pagamento della quota sociale. Sono ammesse deleghe di rappresentatività in numero non superiore a 5 per ognisocio. Salvo i casi espressamente previsti dallo statuto l'Assemblea delibera a maggioranza semplice dei presenti.
L' Assemblea è presieduta dal Presidente del Comitato Direttivo in carica, che è il presidente dell'associazione.
L'Assemblea è convocata dal Presidente del Comitato Direttivo e si riunisce almeno una volta ogni anno in via ordinaria, entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio finanziario, per l'approvazione dei bilanci ed in via straordinaria ogni volta che ne sia stata ravvisata la necessità dal Comitato Direttivo, che delibera in tal senso.
L'Assemblea è validamente costituita in prima convocazione quando sia presente la maggioranza dei soci regolarmente iscritti.
In seconda convocazione l'Assemblea è validamente costituita quando sia presente almeno il 10% degli iscritti.
L'Assemblea delibera sui programmi generali e sugli indirizzi di lavoro proposti dal Comitato Direttivo e su tutti gli oggetti attinenti allo scopo associativo.
L'Assemblea discute le politiche generali e gli indirizzi generali dell'associazione.
L'Assemblea elegge i membri del Comitato Direttivo, il Collegio dei Revisori dei Conti, e quello dei Probiviri.
Le candidature ad essere eletti quali membri del comitato direttivo devono giungere alla presidenza almeno tre mesi prima della convocazione.
L'Assemblea elegge inoltre, dietro proposta del Comitato Direttivo, il Collegio dei Garanti.
Essa ha inoltre, il compito di nominare, su proposta del Comitato direttivo, i membri di una commissione nazionale, per ogni paese in cui esistano soci ordinari e straordinari.
L'Assemblea ha la facoltà di deliberare modifiche allo Statuto con maggioranza di almeno 1/4 dei soci aventi diritto al voto.
L'Assemblea è presieduta dal Presidente del Comitato Direttivo e, in sua assenza o impedimento, dal Vice Presidente e, in caso di assenza o impedimento anche di questi, dal membro del Comitato Direttivo più anziano di età.

ART. 9 - IL COMITATO DIRETTIVO

Il Comitato Direttivo è l'organo di governo dell'Associazione.
Esso è composto da un numero dispari di membri (minimo di 5) eletti dall'Assemblea.
Possono essere eletti al comitato direttivo soltanto i soci Ordinari.
I membri eletti durano in carica 5 anni e sono rieleggibili.
Il Comitato Direttivo elegge al suo interno:

Un Presidente, un Vicepresidente, un Segretario e un Tesoriere.

- Il Presidente è il vertice dell'associazionee la rappresenta unitariamente, egli garantisce l'osservanza delle norme statutarie e regolamentarie e convoca l'Assemblea Generale .

- Il Vicepresidente coadiuva il Presidente e lo sostituisce in caso di assenza, impedimento, dimissioni, o morte; in questi ultimi due casi solo fino alla convocazione del Comitato che procede alla nomina del nuovo Presidente.

- Il Segretario, tiene i verbali delle riunioni, provvede alla corrispondenza dell'Associazione, mantiene aggiornati gli elenchi dei membri e pone in esecuzione i deliberati dei vari organi sociali.Su delega del presidente è responsabile delle spese correnti.

- Il Tesoriere riscuote le quote ed i contributi e le eventuali altre risorse finanziarie della associazione, ne cura l'amministrazione, e tiene il bilancio che, sia in forma preventiva che consuntiva, annualmente verrà presentato all'Assemblea.

Il Comitato Direttivo cura l'andamento generale dell'associazione ed assume tutte le iniziative necessarie all'attività ed al raggiungimento degli scopi sociali.
Il Comitato Direttivo assume tutte le decisioni che gli competono sulla base dello statuto . Esso coordina i lavori delle commissioni nazionali e convoca i congressi internazionali che l'associazione promuove.
Esso inoltre, provvede alla nomina del Collegio degli esperti ed autorizza le spese non correnti.

ART. 10 - LE COMMISSIONI NAZIONALI

Le Commissioni Nazionali sono nominate dall'Assemblea secondo Statuto.
Tali organi sono costituiti da un numero dispari di membri (minimo 3) tra quelli iscritti all'associazione nel Paese in cui essa è presente.
Le Commissioni Nazionali sono tante quanti sono i Paesi in cui esistono iscritti.
Ogni Commissione Nazionale è diretta da un segretario nazionale e da un ufficio direttivo da questi presieduto.
Le Commissioni Nazionali rappresentano l'associazione nel proprio Paese e costituiscono gli organi attraverso cui l'associazione vi realizza i suoi scopi.
Le Commissioni Nazionali durano in carica cinque anni.
Esse hanno rapporti con le autorità del Paese in cui operano e si incaricano di guidare, organizzare, e coordinare l'attività degli iscritti locali che a loro volta fanno capo alla Commissione per ogni problema.
Le Commissioni Nazionali hanno ciascuna un proprio tesoriere che raccoglie i mezzi finanziari provenienti dagli iscritti, dai sostenitori, e da ogni altra fonte e che provvede a versarne parte all'associazione e ad amministrarne il rimanente per le esigenze locali e le iniziative intraprese nel Paese stesso.
Le quote percentuali sono definite annualmente dal Comitato Direttivo.

ART. 11 - COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Il Collegio dei Probiviri è nominato dall'Assemblea ed è composto da 3 membri di cui almeno uno esperto in materia giuridica.
Due dei tre Probiviri possono essere scelti anche tra persone esterne all'associazione e devono possedere grande prestigio personale ed indubbie doti professionali e morali.
Il Collegio dei Probiviri giudica in materia di eventuali dissidi tra i soci dell'associazione e gli organi della stessa, dell'eventuale comportamento incompatibile dei soci, e di provvedimenti disciplinari nei confronti dei soci, senza formalità. Il loro lodo è inappellabile.

ART. 12 - COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

Il Collegio dei Revisori dei Conti è nominato dall'Assemblea ed è composto da 3 membri di cui almeno uno esperto in materia amministrativo contabile che è il Presidente, essi durano in carica 5 anni e sono rieleggibili.
Due di essi possono essere scelti anche tra persone esterne all'associazione e devono possedere indubbie doti professionali e morali.
Il Collegio dei Revisori dei Conti sovraintende alla conduzione amministrativa e finanziaria dell'Associazione.
Esso redige e presenta annualmente una relazione all'Assemblea sul conto consuntivo e preventivo presentati.

ART. 13 - COLLEGIO DEI GARANTI

Il Collegio dei Garanti è costituito da 3 o più personalità di alto prestigio scientifico o professionale e di indubbia e preclara autorità morale.
Tali persone sono nominate dall'Assemblea su proposta del Comitato Direttivo che le sceglie tra quelle disponibili esterne all'associazione.
Il Collegio dei Garanti ha il compito di garantire presso l'esterno l'assoluta trasparenza e rettitudine delle attività dell'associazione.
Per questo fine istituzionale i Garanti possono in ogni momento richiedere al Comitato Direttivo ed a tutti gli organi sociali le informazioni necessarie.

ART. 14- COLLEGIO DEGLI ESPERTI

Il Collegio degli Esperti è l'organo consultivo scientifico di riferimento della associazione.

Di tale collegio fanno parte chiarissime personalità del mondo internazionale della scienza e della cultura che sono nominate dal Comitato Direttivo.

Il Collegio degli esperti fornisce indicazioni e consigli riguardo alle iniziative di carattere scientifico assunte dalla associazione.
La scelta, il numero e la durata saranno stabiliti dal Comitato Direttivo.

ART. 15

Per quanto non previsto valgono le disposizioni di legge.

 
Francesco Bruno
Francesco Bruno
Presidente


 

Dal blog

Contattaci

  • home A.I.A.S.U.
  • phone+39 0688327350 (9:30 - 18:30)
  • mailinfo@aiasu.it
  • mapvia Val di Non, 37 (F-13) 00141 Roma

Seguici