Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.aiasu.it/home/plugins/system/devicookieinfo/devicookieinfo.php on line 58

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.aiasu.it/home/plugins/system/devicookieinfo/devicookieinfo.php on line 86
Job
COORDINATORE:
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - cell.  349 5743924
RESPONSABILI DI AREA:
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  cell.339 4579868
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  cell.328 1286098

Job - lavoro

Interventi di Prevenzione e Trattamento di Patologie Stress Correlate

Interventi di Prevenzione e Trattamento di Patologie Stress Correlate: Mobbing; Molestie Sessuali; Stalking; Illeciti in Famiglia

Premessa:
Lo stress è una risposta fisiologica dell’organismo alla percezione di un pericolo che modifica virtualmente quasi tutti i sistemi per far fronte al pericolo percepito. Lo stress si traduce in malattia quando diventa distress ossia quando i meccanicismi di adattamento si esauriscono e si instaura una condizione di stress cronico.
Gli eventi ed i fattori che possono produrre stress sono interni fisici e psicologici o esterni quali condizioni che producono problemi fisici o psicologici.
Il meccanismo dello stress è il seguente: Stimolo‑stressante - attivazione emozionale: attivazione dei sistemi biologico e comportamentale; allontamento dello stimolo: disattivazione. I fattori importanti nella risposta dell'individuo all'evento stressante sono la conformazione psichica del soggetto e il significato relativo che il soggetto attribuisce all'evento stressante.

Le patologie stress correlate comprendono i disturbi d’ansia e depressivi.

Stress/lavoro correlato

Stress/lavoro correlato

l’art. 28 del D.Lgs. n.81 del 9 aprile 2008, ne impone la valutazione!

Obbligo e opportunità per i datori di lavoro.

L’AIASU offre una consulenza professionale nel settore della sicurezza sul lavoro che, non solo misura il rischio oggettivo di stress/lavoro correlato e soddisfa gli obblighi di legge, mettendo in regola il datore di lavoro in caso di visita ispettiva, ma ne valuta la misura e mette al servizio delle imprese il suo patrimonio di know-how, acquisito nel campo specifico dello stress, per combatterlo oggettivamente e soggettivamente.

 

COSA SI INTENDE PER  “STRESS”

La parola stress, la cui definizione si ricava dal latino strictus e che significa “legare, stringere” , ha generalmente una connotazione negativa nell’immaginario collettivo. Il termine stress fu utilizzato per la prima volta in campo medico scientifico dallo studioso H. Selye.
 Nel 1936 il fisiologo utilizzò questo nome per indicare il tipo di “risposta” fisiologica di un soggetto sottoposto ad uno stimolo negativo. Negli anni è poi cambiato il modo di relazionarsi e affrontare la realtà! Nell’ambito della complessa e articolata riforma  della disciplina in materia di salute e sicurezza sul lavoro varata con il Dgl 9.4.2008, n.81, uno dei profili più innovativi  è sicuramente rappresentato dall’obbligo per il datore di lavoro di valutare anche i rischi da stress lavoro-correlato.

Leggi tutto: Stress/lavoro correlato

Emozioni Relazioni Organizzazioni Disfunzionali

Emozioni Relazioni Organizzazioni Disfunzionali: Proposta di Valutazione del Rischio Stress

 di Dott.ssa Roberta Caradonna - Psicologa, psicodiagnosta, esperta Risorse Umane

 

Stress e ambiente: L’interazione fra organismo e ambiente è caratterizzata da comportamenti atti a raggiungere gli oggetti psicologici in termini di valenze positive e negative ai fini di facilitare la progressione dinamica dei meccanismi di mantenimento.

Protagonisti: relazione e sistema nervoso centrale

Come? Il sistema biologico deve essere “guidato al fine di raggiungere mete e di evitarne altre attraverso decisioni in grado di relazionarsi col mondo esterno e di sceglierne azioni e comportamenti che indirizzino l’intero organismo biologico in azioni adeguate di sopravvivenza.

Come fa? L’organismo immerso nell’ambiente ed in continua interazione, in talune situazioni emette segnali tali da mobilitare grandi quantità di energia per interagire con l’ambiente. Gli oggetti hanno valenze molto chiare Fase di allarme sfocia in attacco o fuga.Memoria di emozioni riconosce prede e predatori. Spazio assume cariche di valenze ambigue e spesso contraddittorie: repulsive, seduttorie.

 

Leggi tutto: Emozioni Relazioni Organizzazioni Disfunzionali

Altri articoli...

Dal blog

Contattaci

  • home A.I.A.S.U.
  • phone+39 0688327350 (9:30 - 18:30)
  • mailinfo@aiasu.it
  • mapvia Val di Non, 37 (F-13) 00141 Roma

Seguici