Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.aiasu.it/home/plugins/system/devicookieinfo/devicookieinfo.php on line 58

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.aiasu.it/home/plugins/system/devicookieinfo/devicookieinfo.php on line 86
Education
COORDINATORE:
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - cell. 06 88327350
RESPONSABILI DI AREA:
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  cell. 06 88327350
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  cell. 06 88327350
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  cell. 328 1286098

Education

IL TRATTAMENTO DELLA DISABILITA’ NEI CONTESTI ISLAMICI

di I. Lanza di Scalea*, A. Noah**

 

 Introduzione

Igiea Lanza di Scalea

Il presente articolo vuole essere uno spunto per operatori socio sanitari che, occupandosi della cura e dell’inclusione di persone con disabilità, si trovano ad interagire con realtà famigliari provenienti da ambiti culturali islamici.

Prima di entrare nel dettaglio della descrizione relativa alla visione della disabilità all’interno della religione islamica è necessario premettere che L’Islam è una religione di sottomissione a Dio. I termini “Islam” e “Muslim” (Islam e Musulmano) derivano dalla radice “slm” che accomuna le parole “aslama-salama-salam” significanti “affido-sottomissione/sicurezza/pace”, interpretabili nel concetto di vivere in uno stato di pace e sicurezza attraverso la totale sottomissione a Dio.

Leggi tutto: IL TRATTAMENTO DELLA DISABILITA’ NEI CONTESTI ISLAMICI

I processi di socializzazione e l’educazione interculturale.

Di Igiea Lanza di Scalea

Tratto da: I. Lanza di Scalea, I processi di socializzazione e l’educazione interculturale. Ledizioni, Milano, 2015

Questo scritto riformula in estrema sintesi una ricerca condotta entro il contesto scolastico “Maria Capozzi”, Roma (2013). Abbiamo studiato l’apertura alle relazioni interetniche dei ragazzi, e parallelamente, dei propri genitori al fine di verificare se eventuali atteggiamenti pregiudizievoli riscontrati nei primi possano essere il risultato di una impronta educativa interamente etnocentrica e quindi, di atteggiamenti di “chiusura” nei confronti del “diverso”, maturati all’interno della famiglia.

Leggi tutto: I processi di socializzazione e l’educazione interculturale.

Essere o apparire: il dissidio infinito

Essere o apparire: il dissidio infinito

di Maria Sammarro

Quante volte, al giorno d’oggi, nell’esprimere un giudizio su una persona o su un fatto accaduto, ci lasciamo influenzare dalle apparenze, da una conoscenza approssimativa e superficiale, magari condizionata da preconcetti bigotti e chiusure mentali…quante volte, ci fermiamo solo all’esteriorità, ammaliati da ciò che vediamo senza puntare all’essenza, a ciò che tocchiamo con mano. Paradigma, purtroppo, sempre esistito e adottato nelle più svariate situazioni, così come ci ricorda lo stesso Machiavelli ne Il Principe in merito alla natura del genere umano:

Leggi tutto: Essere o apparire: il dissidio infinito

Dal blog

Contattaci

  • home A.I.A.S.U.
  • phone+39 0688327350 (9:30 - 18:30)
  • mailinfo@aiasu.it
  • mapvia Val di Non, 37 (F-13) 00141 Roma

Seguici